Protesi dentali

Aprendo questa pagina il paragrafo è in realtà denominato “denti in ceramica” correggere.

Studi Associati
Studio Empoli
Dott.ri Scapecchi-Tedino-Terziani
Studio Vaiano
Dott. Capitani
Studio Castelfranco
Dott. Vieri Brandaglia
Studio Firenze
Dott. Gennaro Di Marzo
Studio Scandici
Dott.ssa Mannelli

Protesi dentali

Le protesi dentali sono dispositivi realizzati in un laboratorio odontotecnico sulla base delle informazioni fornite da un odontoiatra (impronte) che hanno la funzione o di sostituire denti mancanti o di proteggere quelli presenti o di modificarne la forma e il colore. Ogni protesi viene quindi realizzata assolutamente su misura per ogni singolo cliente e per ogni singolo dente, e deve soddisfare requisiti sia estetici sia funzionali, rendendo possibile una masticazione naturale, il più possibile simile a quella che si aveva con i propri denti naturali.

Le protesi dentali possono essere fisse oppure mobili, a seconda delle necessità e delle possibilità riscontrate in ciascun singolo paziente.

Le protesi dentali fisse, come dice il nome stesso, sono quei manufatti protesici che vengono cementati in maniera permanente ad elementi dentari esistenti per sostituire quelli mancanti o per modificare forma e/o colore di quelli ancora presenti quando non ci siano altre soluzioni per raggiungere questo scopo. Ne sono esempi: le “corone dentali”, i ponti dentali, le “faccette estetiche” e gli intarsi in composito o ceramica. Anche i manufatti protesici cementati o avvitati ad impianti dentali osteointegrati sono esempi di questo tipo di protesi che chiameremo più appropriatamente “protesi fissa su impianti”.

Spesso le cosiddette corone vengono realizzate per proteggere la struttura residua di un dente gravemente distrutto, quindi un dente che non è tanto robusto da sostenere una semplice otturazione dentale o un intarsio ma neanche tanto compromesso da doverlo estrarre.

I materiali con cui possono essere realizzati questi manufatti vanno dalla ceramica, alla zirconia, al composito. Ciascun materiale ha sue peculiari caratteristiche, vantaggi, svantaggi, indicazioni, controindicazioni e, ovviamente, costi. Oggi la tendenza è quella a fare sempre meno ricorso ai metalli se non in situazioni molto specifiche.

Le protesi dentarie mobili, invece, sono quelle comunemente denominate “dentiere”, e si tratta di apparecchiature mobili, che vanno a sostituire pochi (protesi parziali) o tutti (protesi totali) i denti mancanti. Questo tipo di protesi possono essere rimosse facilmente dal paziente, ed anzi devono essere rimosse per poter compiere adeguatamente tutte le manovre di igiene necessarie.

Contattaci ora… Oppure chiama!

Perchè scegliere Dentista7su7.it

Argomenti Corelati