I nostri trattamenti odontoiatrici

Sfoglia l'elenco dei tratatmenti odontoiatrici praticati nello studi

Studi Associati
Studio Empoli
Dott.ri Scapecchi-Tedino-Terziani
Studio Vaiano
Dott. Capitani
Studio Castelfranco
Dott. Vieri Brandaglia
Studio Firenze
Dott. Gennaro Di Marzo
Studio Scandici
Dott.ssa Mannelli

Conservativa

La conservazione dei propri elementi dentali naturali è fondamentale! Ad oggi, infatti, non esiste ancora nessun materiale in grado di sostituirne perfettamente la funzione. Senza avere la pretesa di una durata infinita nel tempo, grazie alle discipline conservative, potremo rimandare negli anni l’estrazione dell’elemento dentario con la speranza di far arrivare il paziente ad avere ancora buona parte dei propri denti in età avanzata. Tipicamente si dice che l’odontoiatria conservativa si occupi delle cosiddette “otturazioni” ma oramai possiamo estendere questo concetto di conservazione a tutte le branche dell’odontoiatria perché per ciascuna di esse lo scopo finale è la conservazione dei denti. Parlando però di odontoiatria conservativa come “odontoiatria ricostruttiva” allora possiamo dire che al giorno d’oggi essa si avvale principalmente di tecniche dirette (le cosiddette otturazioni o ricostruzioni) e indirette (i cosiddetti “intarsi” e le cosiddette “faccette“) e di materiali metal-free (composito e ceramica)

Per gli interventi di piccola e media entità tali restauri possono essere eseguiti in un’unica seduta, direttamente alla poltrona con materiali compositi altamente estetici. Stiamo parlando di quelle che normalmente vengono chiamate “otturazioni in composito”.

Quando però la parte di dente da ricostruire è molto ampia sono più indicati i cosiddetti “intarsi in composito o in ceramica” che prevedono di prendere un’impronta tradizionale o digitale, di far realizzare il “pezzo” mancante da un laboratorio e di cementare questo “tassello” in una seconda seduta.

Nelle immagini di questa pagina potete vedere esempi di tutti questi tipi di ricostruzione applicate dal Dott. Gennaro Di Marzo. In alto, su un giovane paziente che in seguito ad una brutta caduta in bicicletta aveva riportato la frattura degli elementi dentari anteriori, abbiamo applicato delle faccette in ceramica sui denti anteriori e un intarsio in ceramica sul premolare anch’esso danneggiato dalla caduta. Contestualmente sono state sostituite le vecchie ricostruzioni in amalgama con restauri eseguiti in composito direttamente alla poltrona.

Nell’immagine a sinistra potete invece notare un altro nostro caso, un altro di tipo “intarsio” che copre completamente il dente, eseguito su un dente dove una vecchia otturazione in amalgama aveva procurato una brutta frattura dello stesso dente. Un tempo questo dente sarebbe stato devitalizzato, limato completamente e “incapsulato”. Con un intarsio abbiamo evitato la devitalizzazione, limato il dente solo il minimo necessario e ripristinato estetica e funzione.

In questo caso particolare l’intarsio è stato eseguito direttamente in studio dopo aver preso un impronta digitale del dente.

Contattaci ora… Oppure chiama!